1509-1520 RAFFAELLO A ROMA1511-1514 STANZA DI ELIODORO IN VATICANO

1509-1520 RAFFAELLO A ROMA

1511-1514 STANZA DI ELIODORO IN VATICANO

 

« La Stanza di Eliodoro è uno degli ambienti delle Stanze di Raffaello nei Musei Vaticani. Fu il secondo ad essere decorato da Raffaello Sanzio, tra il 1511 e il 1514. »
STORIA
a) « Mentre la Stanza della Segnatura era in via di completamento, Raffaello, nell’estate del 1511, iniziò ad elaborare i disegni per la decorazione della stanza successiva, destinata a sala delle Udienze. »
b) « A giugno il papa era tornato a Roma dopo una campagna militare disastrosa contro i francesi, che aveva comportato la perdita di Bologna e la continua minaccia degli eserciti stranieri nella penisola[1]. »
c) «In quel momento di incertezza politica venne deciso un programma decorativo che sottolineasse la protezione accordata da Dio alla sua Chiesa in alcuni momenti della sua storia, descrivendo interventi miracolosi contro nemici interni ed esterni, e affidandosi al culto dell’Eucaristia, particolarmente caro al papa[1].  »
d) « La decorazione ebbe luogo tra la seconda metà del 1511 e il 1514, con un pagamento a saldo, al Sanzio, datato 1º agosto 1514.  »
e) « A partire da questa impresa l’uso di aiuti si fa sempre più consistente, ponendo il problema dell’autografia dei vari brani pittorici. »
f) « Dai disegni preparatori si notano varie trasformazioni nelle scene, soprattutto in relazione all’attualizzazione delle medesime in seguito all’evolversi degli avvenimenti, tra il 1511 e il 1512, con il capovolgimento delle alleanze e il temporaneo trionfo del pontefice: ecco allora che Giulio II venne inserito come spettatore nella scena di Eliodoro ed ecco che venne ritratto con maggiore evidenza nella Messa di Bolsena[2] »
DESCRIZIONE E STILE
a) «La Stanza di Eliodoro (circa 660×750 cm in pianta) si trova tra la Sala di   Costantino e la Stanza della Segnatura, affacciata sul cortile del Pappagallo nel Palazzo Apostolico. 
b) « Il nome deriva da uno degli affreschi delle pareti, che sono composte da un grosso lunettone, su cui è impostata una volta a crociera.  » 
c) I quattro gli affreschi alle pareti sono: 

   – « Cacciata di Eliodoro dal tempio (1511-1512) »

   – « Messa di Bolsena (1512) »

   – « Liberazione di san Pietro (1513-1514) »

   – « Incontro di Leone Magno con Attila (1514) »
d) « Nel soffitto sono rappresentati quattro episodi biblici che evocano la protezione di Dio al popolo di Israele, legati alle scene sottostanti. »

Leave a Reply: (What... You're shy?)

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s